SPORTSHOWROOM

Filtro su

  • Ordina

  • Genere

  • Marca (Jordan)

  • Collezione (11)

  • Collaborazione

  • Versione

Jordan 1

Jordan

11

L'audace sneaker del ritorno di Jordan.

Visualizza
22 giu
Jordan 11 Retro Low AH7860-160
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Legend Pink"
  • €189,99
Jordan 11 Retro Low FV5104-004
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Space Jam"
Jordan 11 Retro 378037-100
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Concord"
Jordan 11 Retro CT8012-116
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Cherry"
Jordan 11 Retro CT8012-005
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Cool Grey"
Jordan 11 Retro 378037-117
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Legend Blue"
Jordan 11 Retro 378037-061
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Bred"
Jordan 11 Retro 378037-003
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Space Jam"
Jordan 11 Retro AR0715-101
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Neapolitan"
  • €152,90
Jordan 11 Retro CT8012-170
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Gratitude"
Jordan 11 Retro CT8012-011
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Jubilee"
Jordan 11 Retro Low AV2187-140
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Cement Grey"
Jordan 11 Retro AR0715-441
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Midnight Navy"
Jordan 11 Retro Low 528895-153
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Concord"
Jordan 11 Retro 378037-623
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Win Like 96"
Jordan 11 Retro 378037-123
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Win Like 82"
Jordan 11 Retro 378037-006
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Gamma Blue"
Jordan 11 Retro 378037-005
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Cap and Gown"
Jordan 11 Retro 378037-002
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "72-10"
Jordan 11 Retro Low AH7860-107
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Yellow Snakeskin"
  • €152,90
Jordan 11 CMFT Low DV2207-100
  • Jordan
  • 11 CMFT Low
  • "Concord"
Jordan 11 Retro Low AV2187-001
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "72-10"
Jordan 11 Retro Cleat AO1561-123
  • Jordan
  • 11 Retro Cleat
  • "Concord"
Jordan 11 Retro Low AH7860-139
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Bright Citrus"
Jordan 11 Retro Low AH7860-101
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Pure Violet"
Jordan 11 Retro Premium ‘Heiress’ 852625-030
  • Jordan
  • 11 Retro Premium ‘Heiress’
  • "Black Stingray"
Jordan 11 Retro Low 528895-145
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Emerald"
Jordan 11 Retro Low 528895-106
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "UNC"
Jordan 11 Retro Low 528895-102
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Cherry"
Jordan 11 Retro Low 528895-012
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Bred"
Jordan 11 Retro Low 528895-010
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Barons"
Jordan 11 Retro Low 528895-003
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Cool Grey"
Jordan 11 Retro 378037-016
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Platinum Tint"
Jordan 11 Retro Low x Derek Jeter AV2187-441
  • Jordan
  • 11 Retro Low x Derek Jeter
  • "RE2PECT"
Jordan 11 Retro Low AV2187-160
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Concord Bred"
Jordan 11 Retro Low AV2187-117
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Legend Blue"
Jordan 11 Retro AR0715-200
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Neutral Olive"
Jordan 11 Retro AR0715-100
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Metallic Silver"
Jordan 11 Retro AR0715-010
  • Jordan
  • 11 Retro
  • "Animal Instinct"
Jordan 11 Retro Low AH7860-106
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Pink Snakeskin"
Jordan 11 Retro Low AH7860-105
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Rose Gold"
Jordan 11 Retro Premium 914433-003
  • Jordan
  • 11 Retro Premium
  • "Grey Suede"
Jordan 11 Retro ‘Heiress’ 852625-650
  • Jordan
  • 11 Retro ‘Heiress’
  • "Velvet"
Jordan 11 Retro Low 528895-103
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Closing Ceremony"
Jordan 11 Retro Low 528895-033
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Green Snakeskin"
Jordan 11 Retro Low 528895-007
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Georgetown"
Jordan 11 CMFT Low CW0784-001
  • Jordan
  • 11 CMFT Low
  • "Cool Grey"
Jordan 11 Retro Low CD6846-102
  • Jordan
  • 11 Retro Low
  • "Navy Snakeskin"

Air Jordan 11

Nel 1995, Michael Jordan tornò nell'NBA dopo quasi due anni di assenza dalla pallacanestro. Nonostante la pausa, riuscì a mettere a segno uno dei più grandi ritorni nella storia dello sport, il tutto indossando la sua nuova e rivoluzionaria signature sneaker, la Jordan 11. Fondendo elementi ad alte prestazioni con un look che funzionava sia in campo che abbinato a uno smoking, questa scarpa accattivante fu un successo immediato alla sua uscita alla fine del 1995. Nei decenni successivi, è diventata una delle Air Jordan più amate, con versioni da uomo e da donna, oltre a quelle per bambini e persino edizioni per bambini.

Molte delle colorazioni più iconiche delle Air Jordan 11 sono state create negli anni immediatamente successivi al lancio della Concord originale. Questo primo modello è stato chiamato così per i suoi accenti viola, ma la maggior parte della sneaker è rivestita di eleganti tonalità bianche e nere, che le conferiscono un look sobrio e sofisticato. Subito dopo è arrivata la colorazione Columbia, le cui edizioni retrò sono ora note come Legend Blue per l'uso accattivante di riflessi blu. Poi c'è stata la Bred, che a volte viene chiamata Playoffs perché era la scarpa che Jordan indossava durante i turni a eliminazione diretta della stagione '95-'96. Questa scarpa riunisce le iconiche tonalità di rosso e nero della famosa colorazione, quest'ultima sulla maggior parte della tomaia, mentre la prima decora la suola traslucida e gli emblemi del Jumpman sul tallone e sulla linguetta. Entrambe le scarpe si sono affermate come le preferite dai fan per l'uso dei classici colori Jordan, con molte versioni retrò uscite nel corso degli anni.

Un'altra colorazione molto popolare che ha debuttato durante i primi anni della Jordan 11 è stata la Space Jam. La scarpa fu indossata da Jordan durante la seconda parte delle semifinali dei playoff del 1995, ma non fu effettivamente rilasciata al pubblico fino al 2000, quando la sua apparizione in campo e nell'omonimo film del 1996 ne aveva sancito il ruolo di una delle più grandi colorazioni AJ11 di tutti i tempi. L'uscita generale della Space Jam avvenne durante un periodo produttivo per le Air Jordan 11, poiché i primi anni 2000 portarono una serie di modelli che sono ancora oggi molto ricercati. Una di queste era una high-top chiamata Cool Grey, che combina due raffinate tonalità di grigio sulla tomaia e sostituisce il mesh balistico con un morbido nubuck. Oltre a questo, è stata creata un'intera gamma di modelli Jordan 11 Low. C'era la Varsity Red, che da allora è conosciuta come Cherry per l'uso di questa tonalità di rosso brillante, e una versione della Columbia con il blu sul parafango in vernice. Un'altra di queste Low era la Citrus, che è stata riproposta come Bright Citrus nel 2021, entrambe caratterizzate da una tomaia completamente bianca e da una suola arancione vibrante. C'erano anche due sneaker con finta pelle di serpente sul parafango, che possono essere considerate il precursore di modelli successivi come la Green Snakeskin del 2014, le colorazioni Pink Snakeskin e Navy Snakeskin, entrambe uscite nel 2019, e l'accattivante Yellow Snakeskin del 2023. Un'altra low-top del 2001 è stata la Metallic, il cui parafango argento lucido ha creato il precedente per la high-top Metallic Silver del 2019.

Dal terzo e ultimo ritiro di Jordan nel 2003, sono state realizzate molte AJ11 per celebrare alcune tappe della sua carriera. Alcune risalgono addirittura ai tempi dell'università, quando giocava per i North Carolina Tar Heels. Una di queste è la Win Like 82, che commemora il suo tiro vincente nella partita del campionato NCAA del 1982 con il suo parafango blu navy e il Jumpman University Blue. Quest'ultimo colore rappresenta i Tar Heels ed è stato utilizzato su molte altre Air Jordan 11, tra cui la colorazione low-top UNC, il cui parafango è interamente caratterizzato da questa tonalità. C'è poi la Georgetown, realizzata in omaggio all'altra squadra coinvolta nella finale del 1982: i Georgetown Hoyas.

Un altro momento della vita sportiva di Jordan è ricordato dalla Jordan 11 Retro Low Barons, la cui intersuola bianca, il parafango marmorizzato e la tomaia nera riprendono i toni della sua uniforme della Minor League Baseball. La sua incredibile rimonta è stata celebrata sia sulla Gym Red Win Like 96, con la sua audace tomaia interamente rossa, sia sulla 72-10, così chiamata perché quell'anno fu il ritorno alla regular season con il record dei Chicago Bulls. La tomaia nera combina pelle bottalata, vernice e pelle scamosciata, mentre i riflessi rossi e l'intersuola bianca aggiungono un tocco di colore vincente al design.

La 72-10 fa anche parte di una tradizione iniziata da Jordan Brand alla fine degli anni 2000, che prevede il rilascio di una colorazione Air Jordan 11 ogni dicembre. A volte si tratta di versioni retrò di colorazioni classiche, come la Concord del 2011 e la 2019 Bred, mentre altre sono rielaborazioni di modelli precedenti, come nel caso della high-top 2022 Cherry. Poi ci sono quelle che introducono un design completamente nuovo. Tra queste c'è la Gamma Blue, un'elegante sneaker completamente nera con riflessi oro e verde acqua, seguita un anno dopo dalla Pantone, un'edizione blu e bianca che sembra fare riferimento all'Università del North Carolina.

Queste AJ11 in vacanza hanno rivelato quanto siano popolari le colorazioni heritage delle sneaker, ed è forse per questo che ci sono così tanti modelli basati sulle originali degli anni '90. La Concord, in particolare, ha ispirato una serie di modelli sofisticati, a partire da una metà del Defining Moments Pack del 2006. Realizzato per celebrare i titoli NBA di Jordan del '91 e del '96, il DMP comprendeva una versione aggiornata della prima Jordan 11 con l'aggiunta di elementi dorati, come il Jumpman stampato sul tallone laterale. Questi effetti sono stati ripetuti nel modello Gratitude della fine del 2023, creato per dimostrare l'apprezzamento di Jordan Brand per i suoi fan. Un decennio prima, la Concord era stata utilizzata anche come base per la colorazione low-top Tuxedo. Anche se sembra molto diversa dal suo predecessore, questa scarpa è in realtà solo la Concord al contrario, con un parafango bianco e una tomaia nera, il cui nome riflette il fatto che l'Air Jordan 11 è stata inizialmente progettata per abbinarsi a un abbigliamento formale. la colorazione "Cap and Gown" o "Prom Night" del 2018 ottiene lo stesso effetto grazie all'elegante esterno nero, che la rende perfetta per le cerimonie di laurea.

Mentre le edizioni influenzate dalle sneaker precedenti sono state molto popolari, ce ne sono anche molte che hanno sviluppato un forte seguito per le loro caratteristiche e combinazioni di colori uniche. C'è la Platinum Tint, il cui esterno color crema è evidenziato da lampi di rosso brillante, l'edizione Jubilee del 2020, rilasciata per celebrare il 25° anniversario della Jordan 11, e la Neapolitan, il cui parafango marrone intenso, i pod della suola e il marchio le conferiscono un notevole fascino. Nel frattempo, altre si distinguono per la loro deviazione dal tradizionale materiale in vernice sul parafango esagerato della sneaker. la Animal Instinct del 2021 utilizza una pelliccia lanuginosa decorata con varie stampe animalier su questo elemento, mentre la Heiress 'Velvet' del 2016 è rivestita del materiale da cui prende il nome e decorata in una ricca tonalità bordeaux. Anche la prima colorazione esclusiva per le donne della Air Jordan 11, la Midnight Navy, incorpora il velluto sul parafango, che si trova sotto il lussuoso quarto in nubuck blu navy. Un altro modello Heiress, noto come Black Stingray, presenta una pelle nera scintillante sul parafango che ricorda la creatura marina da cui prende il nome, mentre la Neutral Olive utilizza una pelle scamosciata brunita in verde oliva lucido. La tomaia completamente blu del modello Derek Jeter del 2017, altamente collezionabile, è rivestita in pelle scamosciata, mentre il modello Premium chiamato Grey Suede utilizza lo stesso materiale per la tomaia, che sfoggia un marchio minimo sotto forma di un singolo Jumpman in rilievo sul tallone laterale.

Dato il grande successo della Jordan 11, alcune delle sue caratteristiche di design innovative sono state riproposte in altri modelli e varianti. Oltre ai numerosi Cleats, che mantengono tutti un look classico sulla tomaia ma sono dotati di una suola sagomata che incorpora schiuma Lunarlon e tacchetti grippanti, è stata realizzata anche una sneaker da golf con suola personalizzata. C'è poi la Jordan 11 CMFT Low, incentrata sul comfort, che combina la schiuma Cushlon con l'ammortizzazione Zoom Air per una maggiore imbottitura sotto il piede, e un'ampia gamma di modelli Air Jordan 11 Retro insieme ad aggiornamenti più moderni come la Adapt, tecnologicamente avanzata. Un altro modello degno di nota è la low-top IE, rilasciata per la prima volta nel 1996, agli albori della AJ11. Le prime due sneaker IE sono state la popolarissima Bred e una nuova colorazione nota come Cobalt per i suoi accenti di blu vivo. Entrambe sono state ristampate nel corso degli anni e il parafango in pelle con stampa a elefante di quest'ultima è stato applicato ad altre versioni di questo modello, tra cui la Black Cement del 2020. Nel 2015, il giocatore di basket Chris Paul ha contribuito ad accrescere il profilo dell'IE apparendo in un'elegante versione nera con accenti rossi durante la partecipazione a un evento di basket a Las Vegas. Non molto tempo dopo, una sneaker molto simile, soprannominata Referee, è stata rilasciata sul mercato ed è rimasta uno dei modelli IE più apprezzati. Nel 2019 è stata creata una versione con il leggendario look Space Jam, che include caratteristiche familiari come l'intersuola bianca, il parafango in vernice nera e il marchio viola scuro.

La Jordan 11 Low IE ha un aspetto molto diverso dalla high-top, con una tomaia rigata, sezioni triangolari tagliate sul parafango e un puntale in pelle, ma la low-top introdotta per la prima volta nella linea nel 2001 rimane fedele alla Jordan 11 del 1995, conservando il parafango in vernice e il sistema di allacciatura a strappo, tra le altre caratteristiche. Tra le colorazioni più degne di nota ricordiamo la Infrared del 2014, che annovera l'omonima tonalità Nike tra i suoi accenti rossi e bianchi, e la Closing Ceremony bianca e oro, il cui parafango Metallic Gold è stato ispirato dalle prestazioni degli Stati Uniti che hanno vinto le medaglie ai Giochi Olimpici del 2016. il 2017 ha portato un paio chiamato Blue Moon, con morbido camoscio navy e pelle testurizzata, mentre il 2018 ha portato l'iridescente Emerald, noto anche come Easter perché uscito durante le festività primaverili, e il grazioso Rose Gold, con il suo parafango lucido in bronzo chiaro. Nel 2020, due colorazioni iconiche sono state combinate per creare la Concord Bred, il 2022 ha visto l'uscita della Pure Violet da donna, che combina delicate sfumature di viola e bianco per una sneaker elegante, e il 2023 ha prodotto la Cement Grey, il cui morbido parafango grigio si trova sotto il familiare mesh bianco che si trova su molte altre Air Jordan 11.

Nei decenni successivi alla sua uscita, la Jordan 11 è stata riprodotta in innumerevoli modelli, molti dei quali presentano le caratteristiche accattivanti che hanno reso la prima così unica e popolare fin dall'inizio. Grazie alla straordinaria storia che si cela dietro questa sneaker, essa rimarrà sempre un'icona imponente, non solo tra le signature line Jordan, ma anche nella più ampia cultura delle sneaker. Non c'è da stupirsi che sia stata acclamata da Michael come una delle sue preferite di sempre.

Classifica le Jordan 11
(0)

SPORTSHOWROOM utilizza i cookie. Informazioni sulla nostra politica sui cookie.

Continua

Scegli il tuo paese

Europa

Americhe

Asia Pacifico

Africa

Medio Oriente