SPORTSHOWROOM

Filtro su

  • Ordina

  • Genere

  • Marca (Jordan)

  • Collezione (3)

Jordan 3

71 articoli

L'iconica sneaker che ha rilanciato la collaborazione tra Nike e Jordan.

Nearby
Jordan 3

Jordan

3

La sneaker che ha salvato un marchio.

Visualizza
Jordan 3 Retro CK9246-121
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Georgia Peach"
  • €160
Jordan 3 Retro DN3707-160
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Fire Red"
Jordan 3 Retro CT8532-148
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Wizards"
Jordan 3 Retro OG 854262-106
  • Jordan
  • 3 Retro OG
  • "True Blue"
Jordan 3 Retro OG 854262-001
  • Jordan
  • 3 Retro OG
  • "Black Cement"
Jordan 3 Retro CT8532-031
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Green Glow"
  • €168
Jordan 3 Craft FJ9479-100
  • Jordan
  • 3 Craft
  • "Ivory"
  • €219,99
Jordan 3 Retro CK9246-001
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Oreo"
  • €209,99
Jordan 3 Retro x J Balvin FN0344-901
  • Jordan
  • 3 Retro x J Balvin
  • "Medellín Sunset"
Jordan 3 Retro SP x A Ma Maniére DH3434-110
  • Jordan
  • 3 Retro SP x A Ma Maniére
  • "Raised by Women"
Jordan 3 Retro CT8532-140
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Midnight Navy"
Jordan 3 Retro CT8532-104
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "UNC"
Jordan 3 Retro CT8532-102
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Palomino"
Jordan 3 Retro 441140-100
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Vintage Floral"
  • €149,99
Jordan 3 Retro DN3707-100
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "White Cement Reimagined"
Jordan 3 Retro SE DH7139-100
  • Jordan
  • 3 Retro SE
  • "Muslin"
Jordan 3 Retro CT8532-401
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Georgetown"
Jordan 3 Retro CT8532-145
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Racer Blue"
Jordan 3 CT8532-126
  • Jordan
  • 3
  • "Cardinal Red"
Jordan 3 Retro CT8532-105
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Dark Iris"
Jordan 3 Retro CT8532-030
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Pine Green"
Jordan 3 Retro CT8532-012
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Cool Grey"
Jordan 3 Retro CT8532-008
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Desert Elephant"
Jordan 3 Retro CK9246-136
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Lucky Green"
Jordan 3 Retro CK9246-102
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Neapolitan"
Jordan 3 Retro SE x Vogue ‘Anna Wintour’ BQ3195-001
  • Jordan
  • 3 Retro SE x Vogue ‘Anna Wintour’
  • "Black"
Jordan 3 Retro 136064-122
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Mocha"
Jordan 3 Retro 136064-116
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Hall of Fame"
Jordan 3 Retro CT8532-080
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Fear Pack"
  • €209,99
Jordan 3 Retro DX6665-100
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Hide N' Sneak"
Jordan 3 Retro SP x Fragment Design DA3595-100
  • Jordan
  • 3 Retro SP x Fragment Design
  • "White"
Jordan 3 Retro CK9246-600
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Rust Pink"
Jordan 3 Retro SE CK5692-600
  • Jordan
  • 3 Retro SE
  • "Unite"
Jordan 3 Retro SP CK4348-007
  • Jordan
  • 3 Retro SP
  • "Black Cement"
Jordan 3 Retro ‘Tinker’ CJ0939-100
  • Jordan
  • 3 Retro ‘Tinker’
  • "White & University Red"
Jordan 3 Retro x Vogue ‘Anna Wintour’ BQ3195-601
  • Jordan
  • 3 Retro x Vogue ‘Anna Wintour’
  • "University Red"
Jordan 3 Retro JTH NRG AV6683-200
  • Jordan
  • 3 Retro JTH NRG
  • "Bio Beige"
Jordan 3 Retro JTH NRG AV6683-160
  • Jordan
  • 3 Retro JTH NRG
  • "Super Bowl"
Jordan 3 Retro NRG 923096-101
  • Jordan
  • 3 Retro NRG
  • "Free Throw Line"
Jordan 3 Retro 136064-148
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Knicks"
Jordan 3 Retro 136064-111
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Pure White"
Jordan 3 Retro 136064-004
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Wolf Grey"
Jordan 3 Retro SE DV7028-108
  • Jordan
  • 3 Retro SE
  • "Dunk on Mars"
Jordan 3 Retro SE DR8869-200
  • Jordan
  • 3 Retro SE
  • "Archaeo Brown"
Jordan 3 Retro DO1830-200
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Patchwork"
Jordan 3 Retro DA2304-003
  • Jordan
  • 3 Retro
  • "Electric Green"
Jordan 3 SE-T CO.JP ‘Denim’ CZ6433-100
  • Jordan
  • 3 SE-T CO.JP ‘Denim’
  • "Fire Red"
Jordan 3 Retro SE CV3583-003
  • Jordan
  • 3 Retro SE
  • "Animal Instinct 2.0"

Air Jordan 3

il 1987 fu un anno decisivo per la partnership di Nike con Michael Jordan. Il suo contratto stava per scadere e altri produttori di calzature stavano facendo nuove offerte, Jordan era addirittura corteggiato dalla Sports Inc. di recente costituzione, creata dagli ex dipendenti Nike Peter Moore e Rob Strasser. Entrambi erano stati determinanti per l'ingaggio di Jordan nel 1984 e c'era la concreta possibilità che scegliesse di passare a loro, abbandonando la sua nascente linea di scarpe firmate dopo solo due sneaker. Tuttavia, Nike aveva un vantaggio segreto: Tinker Hatfield. Nonostante la sua relativa inesperienza, Tinker creò una delle sneaker Jordan più amate, la Jordan 3. Era così irresistibile che Michael rimase, salvando così il marchio e consolidando l'eredità della sua monumentale linea di scarpe da basket.

Nel progettare la Air Jordan 3 del 1988, Tinker ascoltò attentamente i suggerimenti di Michael, producendo quattro varianti di colore che ancora oggi sono popolari sia tra gli uomini che tra le donne e i bambini. Ognuna ha un proprio look, ma tutte e quattro hanno alcune caratteristiche comuni: sovrapposizioni con stampa elefante, logo Jumpman sulla linguetta, ammortizzazione Air visibile e colletto mid-cut. Le prime due versioni sono state la Black Cement e la White Cement: una versione nera con accenni di rosso, l'altra prevalentemente bianca con accenti neri. Queste furono le prime a incorporare la tonalità Cement Grey; le più recenti sono l'edizione SE Red Cement o Unite del 2020, con una tomaia in pelle rossa per celebrare l'All-Star Weekend di quell'anno a Chicago, e la Cement Gold del 2022, il cui esterno nero presenta elementi dorati.

Le altre due versioni del 1988 erano la Fire Red, con un elegante esterno rosso e bianco, e la True Blue, con un ricco blu sul marchio Nike Air e sull'intersuola. Le quattro versioni originali sono tornate in auge come versioni retrò, inizialmente con le colorazioni Cement nel 1994, poi con la True Blue nel 2001 e la Fire Red nel 2007, oltre a un'altra White Cement nel 2003. Nel 2007 sono arrivate nuove colorazioni, tra cui la Black Cat, con la sua elegante struttura completamente nera, l'elegante Cool Grey, che combina varie tonalità di grigio, la Pure Money completamente bianca e la Do The Right Thing, la cui tomaia in pelle scamosciata blu incorpora spruzzi di giallo vivace.

Nel 2008 è arrivato un altro modello Jordan 3 Retro con il Countdown Pack, il cui look ricorda quello delle OG Black Cement. Il 2010 ha portato l'esclusiva Doernbecher rossa e nera, con una grafica a diamante incisa sulla tomaia, e la Silver Anniversary, la cui linguetta mostra un Jumpman argentato per celebrare i 25 anni delle sneaker Jordan. Nel 2011, invece, c'è stata la Stealth, con una raffinata tomaia grigia con accenti rossi, e la Black History Month, realizzata in onore della ricorrenza annuale. I sostenitori degli Oregon Ducks hanno ricevuto una coppia di AJ3, una nera e grigia, l'altra bianca e nera. Nel 2013, la Crimson ha introdotto elementi riflettenti sulla tomaia nera e Bright Crimson, mentre la Joker ha incorporato verde e viola nella parte esterna nera. In vista delle celebrazioni di Halloween di quell'anno, fu lanciato il Fear Pack, con le AJ3 ricoperte di tinte fosche, mentre Justin Timberlake si esibì in una serie di spettacoli quell'estate, per cui Jordan Brand gli regalò una Jordan 3 University Red con il nome del suo tour: Legends of the Summer.

Questa fiorente collezione ha continuato a crescere nel 2014, prima con la Powder Blue, la cui tomaia verde acqua fa riferimento ai giorni trascorsi da Jordan all'Università del North Carolina. Un altro colore preferito dai fan è apparso sull'Infrared, prima che venissero realizzati due modelli 5Lab3 monocromatici con tomaie riflettenti come parte di un crossover con la Air Jordan 5. Nella seconda metà dell'anno sono stati realizzati modelli più eleganti: la Wolf Grey, con un dinamico motivo a stampa di elefanti in nero e argento metallizzato, e la Sport Blue, un'elegante combinazione di nero, grigio e blu. Nel 2016, la scarpa è tornata alle sue origini con la Air Jordan 3 OG True Blue, una fedele ricostruzione della sneaker dell'88. Nello stesso periodo, il Cyber Monday ha offerto una sofisticata opzione in bianco e nero e il Wool una calda e accogliente, e sono stati creati due coloratissimi modelli esclusivi per bambini: il Purple Dust, con i suoi riflessi blu pallido e rosa, e il Rio Teal, con le sue vibranti sfumature turchesi.

Iniziò così un periodo fruttuoso per le Jordan 3, con nuovi modelli in uscita ogni anno, a partire dall'Anthracite rivestito in pelle scamosciata del 2017. Poi, nel 2018, Jordan Brand ha celebrato il 30° anniversario della scarpa con modelli commemorativi come la Seoul, che rende omaggio alle Olimpiadi estive del 1988, e la Hall of Fame, che rende omaggio a una sneaker del 2006 realizzata per sostenere le vittime dell'uragano Katrina. C'era anche un modello NRG chiamato Free Throw Line, i cui dettagli unici fanno riferimento alla performance di Jordan allo Slam Dunk Contest del 1988, e l'International Flight, la cui combinazione di colori rosso, blu e vela si basa su un outfit indossato da Jordan durante una famosa partita di beneficenza dell'88, mentre un'altra sneaker è stata realizzata per la squadra di basket del Michigan. Nuovi materiali sono stati utilizzati per la silhouette: il filato Flyknit è stato applicato per la prima volta alla AJ3, mentre la Jordan 3 Golf è stata realizzata appositamente per i praticanti di questo sport. Altre sneaker degne di nota del 2018 sono la Chlorophyll, che prende spunto da una classica Air Trainer 1 grazie alla tomaia grigio fumo chiaro e agli elementi verdi, la Pure White, con la suola blu traslucida, la Mocha, con i suoi ricchi accenti marroni, e due modelli esclusivi per le donne: la Particle Beige e la Bordeaux.

il 2019 ha visto l'uscita di tre versioni del modello Tinker Hatfield, che emula i primi schizzi dello stilista con l'aggiunta di swooshes ai fianchi. Una è basata sulla rivoluzionaria Air Max 1 di Hatfield, un'altra è ispirata alla AJ3 Black Cement e la terza è dedicata alla squadra di football dell'Oregon. Fu realizzato anche un modello convenzionale per la squadra di basket dei Knicks, contro cui Jordan gareggiava regolarmente durante la sua carriera, prima di concludere l'anno con la Animal Instinct, decorata in modo esotico, che precedeva la Animal Instinct 2.0 del 2020.

Nel decennio successivo, l'Air Jordan 3 è stata forte come sempre, e per la prima volta nel 2020 è stata onorata con una colorazione ufficiale UNC. È uscita anche un'edizione Denim della Fire Red, con una versione SE-T CO.JP in esclusiva per il Giappone. A queste si aggiungono la Barely Grape, con tonalità radiose di rosa, viola e arancione che completano la tomaia bianca, la Court Purple, il cui logo Jumpman viola è rivestito da un ricamo rosso brillante, la Laser Orange dagli accenti vivaci e la Varsity Royal nera e blu. La Racer Blue dell'anno successivo capovolge la disposizione di quest'ultima sneaker, mostrando una tomaia prevalentemente bianca con accenni di blu e grigio. nel 2021 uscì anche la Georgetown, la cui combinazione di colori ricorda gli avversari di Jordan nella partita del campionato NCAA del 1982, e la raffinata Pine Green, con le sue sovrapposizioni in nubuck. La Rust Pink è uscita in primavera insieme alla Electric Green, la prima caratterizzata da una tomaia in pelle scamosciata rosa, la seconda da una linguetta verde neon. Più tardi nel corso dell'anno, l'eccentrica Patchwork, nota anche come Camo, offre qualcosa di diverso grazie alla sua intrigante gamma di materiali e alle sue tonalità terrose di beige, nocciola scuro e oliva.

Nel 2022, Jordan Brand ha continuato con modelli come la Kumquat, così chiamata per i suoi audaci elementi arancioni, e la Neapolitan bianca, marrone e rosa Atmosphere, conosciuta anche come Dark Mocha grazie alla sua suola marrone scuro. La Desert Elephant è un'altra versione ricca di tonalità, con i pannelli della punta e del tallone caratterizzati da una texture ruvida e la tomaia di colore marrone e Fossil Stone. Poi è arrivata la prima edizione Winterized della silhouette, con la tomaia Archaeo Brown realizzata in materiale resistente all'acqua, mentre la Muslin ha portato la tela e la pelle scamosciata sulla Jordan 3. Altre due varianti di colore del 2022 sono state realizzate con un color-blocking simile a quello delle originali del 1988: la Dark Iris ha incorporato aspetti viola nel suo esterno bianco, mentre la Cardinal Red è stata caratterizzata da evidenti riflessi rossi.

La Air Jordan 3 ha celebrato il suo 35° anno nel 2023 diventando un membro della Reimagined Series, con la White Cement Reimagined, la cui tomaia Summit White contrastava con le aree color crema dell'intersuola e del tallone. Questa è stata accompagnata da una serie di nuove sneaker, come la raffinata Hide N' Sneak e la Dunk on Mars o Mars Stone, con i suoi elementi color arancio intenso e argilla. A queste si sono aggiunte la Lucky Green bianca e verde e la Off Noir nera e crema, la cui combinazione di colori è stata chiamata anche Oreo. Altri modelli alla moda sono il Palomino, con le sue accattivanti tonalità di abbronzatura che gli conferiscono un'estetica affascinante, il Midnight Navy, che utilizza un color-blocking familiare grazie alla tomaia bianca e ai riflessi blu navy, e il Wizards, il cui mix di bianco, blu e rame ricorda una Player Exclusive indossata da Jordan quando giocava per la squadra NBA. il 2024 ha continuato le celebrazioni con il modello Craft, soprannominato Ivory, i cui toni eleganti, gli elementi traslucidi e i loghi Jumpman doppiati ne hanno decretato il successo immediato.

Nel corso della sua storia, la Jordan 3 ha suscitato l'interesse di molti collaboratori. Tra queste, quelle sportive con Kobe Bryant, a cui è stata regalata una colorazione LA Lakers, e Roger Federer, che ha partecipato a diverse release della NikeCourt Air Zoom Vapor AJ3. Nel 2018, Jordan Brand ha anche collaborato con gli organizzatori del torneo annuale di basket Quai 54 per produrre una sneaker il cui tallone e la cui soletta mostrano il loro marchio esclusivo. Altre collaborazioni sono state strette con marchi di moda, tra cui la boutique di sneaker Solefly, il cui design dai colori vivaci è stato ispirato dalla Florida Lottery. Nel 2017, il rivenditore giapponese Atmos ha contribuito alla realizzazione della colorazione Safari, che presenta una grafica distintiva sulle sovrapposizioni, mentre nel 2018 sono state realizzate due scintillanti Vogue Air Jordan 3, una colorazione nera con riflessi bianchi, l'altra un'edizione University Red con finiture in pelle nera. Hiroshi Fujiwara e il suo marchio di moda streetwear Fragment hanno poi lavorato a un'attesissima AJ3 con un'elegante combinazione di colori Orca nel 2020, prima che nel 2021 la boutique di lusso di Atlanta A Ma Maniére sviluppasse un modello noto come Raised By Women con rivestimenti in pelle scamosciata grigia e intersuola Violet Ore.

Anche gli artisti musicali hanno giocato un ruolo importante nella storia della silhouette, in particolare dopo che DJ Khaled ha prodotto la sorprendente colorazione Grateful nel 2017. Ne ha seguite altre due: un'edizione in pelle scamosciata blu chiamata Father of Asahd e una versione simile in pelle conosciuta come Another One. Nel 2018, Justin Timberlake ha collaborato con Jordan Brand per la realizzazione di due sneaker AJ3 JTH. Entrambe iterazioni del modello Tinker Hatfield, una è soprannominata Bio Beige ed è stata realizzata in concerto con il suo album Man of the Woods, mentre l'altra è una versione della White Cement nota come Super Bowl dopo che il cantante l'ha indossata durante il suo famoso halftime show. Anche il rapper Eminem ha utilizzato la sua esibizione al Super Bowl del 2022 per mostrare un'esclusiva Jordan 3 con un'etichetta Slim Shady unica nel suo genere sul tallone. L'anno successivo, il cantante colombiano J Balvin ha contribuito al design della Medellín Sunset, basata sulla sua città natale, prima di lavorare sulla Rio, ispirata a suo figlio. Sebbene queste siano tutte sneakers altamente collezionabili, una delle più rare è stata realizzata con Spike Lee, il cui personaggio Mars Blackmon è stato parte integrante del successo delle Air Jordan 3 nel 1988. Nel 2019, l'attore si è presentato agli Oscar indossando una versione dorata del modello Tinker, che alla fine ha raccolto molte migliaia di dollari per beneficenza in un'asta di Sotheby's.

Nonostante abbia più di tre decenni, la Jordan 3 è ancora oggi popolare come non lo è mai stata. Il suo status di scarpa che ha salvato la linea di scarpe Jordan e il marchio Nike la rende una parte importante della storia delle sneaker, conferendole un'eredità potente che senza dubbio continuerà a prosperare per molti anni a venire.

Classifica le Jordan 3
(0)

SPORTSHOWROOM utilizza i cookie. Informazioni sulla nostra politica sui cookie.

Continua

Scegli il tuo paese

Europa

Americhe

Asia Pacifico

Africa

Medio Oriente