SPORTSHOWROOM

Filtro su

  • Ordina

  • Genere

  • Marca (Jordan)

  • Collezione (1)

  • Stile

  • Versione (Bred)

Jordan 1 Bred

42 articoli

L'audace colorazione che ha cambiato la storia delle sneaker.

Nearby

Air Jordan 1 Bred

Quando nel 1984 creò la Air Jordan 1, Peter Moore diede al suo nuovo design una tavolozza di colori basata sulla prima squadra NBA di Michael Jordan, i Chicago Bulls. La neonata high-top aveva un'intersuola bianca sostenuta da una suola rossa, mentre la tomaia combinava potenti toni neri intorno all'avampiede, attraverso il mesopiede e sul colletto con vivaci sovrapposizioni rosse nel tallone e la stessa tonalità nella zona della punta. Mentre l'uso primario del nero e del rosso ha fatto guadagnare alla colorazione il soprannome di Bred, la sua parte esterna le ha fatto guadagnare un altro soprannome - Banned - dopo che è stata vietata dall'NBA per aver violato le sue regole sull'abbigliamento. La sfida mostrata da Nike e Jordan nel persistere con la Jordan 1 Bred ha attirato molti fan della scarpa da basket alla sua uscita nel 1985, ma la sua popolarità non è finita lì. Infatti, la sneaker è cresciuta di livello nel corso dei decenni e oggi è una delle più iconiche tra le decine di colorazioni AJ1 esistenti. Di conseguenza, è stata lavorata e rielaborata in tutti i tipi di versioni aggiornate e modelli retrò, che hanno tutti mantenuto l'estetica di base del leggendario originale.

La prima volta che la Air Jordan 1 Bred è stata riproposta in versione retro ufficiale è stato il 1994, l'anno successivo al ritiro iniziale di Jordan dal basket. L'aspetto è identico all'originale, fino al logo Air Jordan Wings nero sulla caviglia laterale. La successiva risale al 2001, anno in cui Jordan tornò dal ritiro per la seconda volta. Questa somiglia alle due precedenti, ma è stata limitata a 14884 paia, con il numero specifico di ogni scarpa scritto all'interno della linguetta. nel 2008 la Jordan 1 Bred subì una delle tante modifiche al suo design, la Jordan 1 High Strap Bred. Come suggerisce il nome, è dotata di un cinturino alla caviglia, ma questo modello presenta anche il logo Jumpman sulla linguetta al posto del marchio Nike Air visto sulle precedenti Jordan 1 Bred.

Nel 2009, Jordan Brand onorò nuovamente l'originale con la DMP Bred, che faceva parte di un pacchetto realizzato per celebrare il record di 63 punti di Jordan nella post-season. Poiché l'impresa fu compiuta in una partita di playoff contro i Celtics nel 1986, il Defining Moments Pack era composto da due varianti di colore: una a tema Celtics e una Chicago Bred. Questa versione è simile alla prima Bred sotto molti aspetti, ma presenta i loghi Jumpman sulla linguetta e sul tallone e la data della partita da record all'interno della linguetta. Due anni dopo esce un'altra retro, questa volta con il nome Banned e con elementi inediti come una croce rossa sul tallone e un testo sulla soletta che racconta la storia del divieto. il 2013 ha portato alla successiva riedizione della Jordan 1 High Bred, con l'utilizzo di un rivestimento in poliuretano sulla tomaia in pelle che conferisce ai toni del rosso una sfumatura leggermente più luminosa. Nello stesso anno viene rilasciata una Bred mid-top con avampiede e eyestay rossi e swooshes neri.

A questo punto, la colorazione Bred era diventata un fenomeno globale e Jordan Brand iniziò a sperimentare sempre di più con il look e la costruzione della sneaker. il 2014 ha prodotto una low-top nota come Bred Elephant Print per la memorabile grafica a pelle di elefante sui pannelli in pelle rossa. Senza il colletto alto che ospita le Air Jordan Wings, questa Jordan 1 Low Bred ha il logo ricamato sul tallone. Questa è diventata una pratica standard per la versione Low della Bred, anche nella versione Jordan 1 Retro del 2015. Nello stesso anno furono lanciati altri due modelli Bred rielaborati. Una è la Air Jordan 1.5 The Return, così chiamata perché la sua tomaia ricorda la Jordan 1 Bred e la sua suola è quella della Jordan 2. L'altra è la Jordan 1 KO Bred, che presenta colori simili alla Bred tradizionale ma è dotata di materiale in tela sulla tomaia, di una suola presa dalla Nike Vandal e del caratteristico logo AJKO Wings.

Nel 2016, la Bred high-top è stata riproposta nell'ambito del programma Remastered di Jordan Brand, che mira a riportare in auge le sneaker classiche nella loro forma originale. Di conseguenza, la Jordan 1 OG Bred Banned è stata rilasciata con un design fedele all'edizione del 1985, ma con una pelle contemporanea di altissima qualità. Nello stesso periodo è stata presentata per la prima volta la Satin Bred, in una tiratura limitata di sole 501 paia. È realizzata in un materiale satinato liscio e vellutato, ispirato alla collezione di giacche da volo di Michael, con il logo Wings che appare come patch intrecciato sul colletto laterale, ma per il resto ha il classico look Bred. La AJ1 Ultra High è stata un'altra versione che ha introdotto nuovi materiali nella Bred, tra cui neoprene, tela e lana. La variazione testuale è poi proseguita nel 2017 con l'uscita della Flyknit Bred - un'altra high-top a immagine e somiglianza dell'originale, ma realizzata con la leggera ma resistente trama Flyknit di Nike - e della Bred Camo - una versione con sovrapposizioni in pelle scamosciata rossa su una grafica camo grigia sulle parti in pelle della tomaia.

il 2018 è stato un anno che ha portato un altro design retrò sotto forma di una nuova Jordan 1 Mid Bred che incorpora sovrapposizioni in pelle bottalata in Gym Red insieme a nubuck nero liscio per un aggiornamento elegante dei modelli precedenti. Nello stesso anno è uscita anche la Air Jordan 1 Retro High OG Bred Toe. Combina i toni della Bred del 1985 con gli effetti di blocco del colore di un'altra colorazione originale della AJ1, la Black Toe. Questo modello ha aggiunto una dimensione completamente nuova al design e ha portato a una serie di altre scarpe basate sullo stile Bred Toe. Un anno dopo, nel 2019, la Bred è stata reimmaginata per il campo da calcio con una suola modellata su misura con tacchetti sulla TD Cleat. Una scarpa per bambini nota come Sky Jordan 1 è stata poi rilasciata nei colori Bred, con il cinturino in velcro che conteneva un paio di vistose Jordan Wings bianche.

Negli anni 2020, Jordan Brand creò sempre più varianti della Bred, dando inizio a un periodo molto produttivo per l'amata colorazione. Nel 2020, la Air Jordan 1 Reverse Bred Low stravolge il layout dei modelli precedenti, con una punta e un piede neri e sovrapposizioni rosse. Due anni dopo, un'edizione Mid ha ripreso l'originale. il 2021 vide l'uscita di un'altra Reverse Bred con tomaia prevalentemente Gym Red, prima che i toni neri e rossi della Bred venissero applicati a due modelli alternativi di Jordan 1, il primo dei quali era la Jordan 1 Zoom CMFT. La Jordan 1 Zoom CMFT presenta alcune modifiche, tra cui dei ritagli rossi nella tomaia in pelle nera e il marchio Zoom Air sulla linguetta per indicare l'uso dell'ammortizzazione reattiva nell'intersuola. L'altra versione è la Patent Bred, che ripropone la classica disposizione dei colori dell'originale, ma è realizzata in pelle verniciata lucida, che conferisce un'accattivante lucentezza alla tomaia nera e Varsity Red. Nel 2021 è stata rilasciata anche una Low Bred Toe, per continuare il look alternativo.

Nel 2022 sono state create altre Bred Toe, tra cui la Mid Bred Toe e un modello FlyEase con cinghie in velcro e una cerniera intorno al tallone per facilitare l'accesso a chi non è in grado di indossare scarpe con una struttura più tradizionale. Oltre all'Alternate Bred standard, anche l'Alternate Bred Toe è stato realizzato in versione mid e low-top, ciascuna caratterizzata da una variante leggermente diversa dei toni bianco, nero e rosso che accomunano tutte le sneaker Bred. Quell'anno, altri due modelli aggiunsero nuovi elementi alle Bred. C'era la Jordan 1 Elevate Low SE Bred da donna, con la sua suola con plateau rialzato, il logo Wings non convenzionale e la suola rielaborata, e il Bred Text, che è coperto dalle parole "Black" e "Red". Sull'intersuola bianca, la scritta "Black + Red = Bred" è stata stampata in una tonalità rossa brillante, rendendo omaggio alle origini della colorazione.

Questa incredibile serie di versioni Bred è proseguita nel 2023, con una versione più ampia della Satin Bred e una versione low-top della Air Jordan 1 KO Bred. Nello stesso anno fu realizzata un'altra variante chiamata Bred Sail. Una low-top con tomaia in pelle prevalentemente nera e riflessi rossi su punta, swooshes e logo Wings, con un'intersuola bianco sporco che evoca un look invecchiato per un'atmosfera ancora più retrò.

Sebbene l'Air Jordan 1 sia stata rilasciata in molte varianti di colore nel corso degli anni, il design originale Bred rimane ancora oggi uno dei più ricercati. Le sue origini ribelli le hanno dato un vantaggio, ma la sua accattivante combinazione di colori e la sua gamma di modelli aggiornati hanno mantenuto la scarpa in vita per molti decenni. Man mano che la storia della Jordan 1 Bred si sviluppa, producendo sneaker sempre più interessanti, senza dubbio aumenterà il numero dei suoi fan adoranti, continuando così la sua straordinaria eredità.

Classifica le Jordan 1 Bred
(0)

SPORTSHOWROOM utilizza i cookie. Informazioni sulla nostra politica sui cookie.

Continua

Scegli il tuo paese

Europa

Americhe

Asia Pacifico

Africa

Medio Oriente